Tuesday, 30 May 2017

Il territorio

Costa di Mezzate si trova a 219 metri sul livello del mare e dista da Bergamo 11 Km, in direzione Sarnico - Lovere. Il paese è situato agli sbocchi della val Cavallina e della val Calepio, dove termina la Pianura Padana e iniziano lievi colline, tra le quali è presente il monte Tomenone di 371 metri, che forma le prime propaggini delle Prealpi orobiche.
Il territorio confina a nord con il comune di Montello, a est con i comuni di Gorlago e Bolgare, a sud con il comune di Bolgare e a ovest con il comune di Bagnatica; il confine è in comune per pochi metri anche con i comuni di Albano Sant’Alessandro e Calcinate.
Il borgo rurale di Costa di Mezzate è addossato ai piedi del Colle Alto (332 mt.) denominato “Colle San Geminiano” ed è attraversato dal torrente Zerra Borgogna, effluente del fiume Serio che scorre a nord in valle Seriana, le cui acque irrigano le coltivazioni della pianura fin nei paesi di Cavernago, Malpaga, Calcinate e Mornico.
All’interno del territorio comunale vi è poi la roggia Catanea che attraversa la parte pianeggiante in modo trasversale da nord-ovest a sud-est.
Da atti risalenti al 997 d.C. sul nostro territorio si trovavano tre villaggi, il primo denominato "Mezzate" ora nel comune di Bagnatica, dove sorge la chiesetta di San Pietro, il secondo denominato "Cu" intorno alla chiesa di San Giorgio, e il terzo "Foppa di Lantro" il quartiere Cornella di Montello.
Già prima dell’anno Mille vi era una chiesa dedicata a San Giorgio martire, molto più piccola dell’attuale, localizzata nello stesso posto dell’odierna parrocchiale.
Nell'anno 1251 in una pergamena custodita presso la Curia Vescovile di Bergamo, sono identificati con la denominazione "La Costa" ovvero "Costa di Mezzate", i villaggi di Foppa, Lantro e Mezzate.
Questa data può essere assunta come inizio della comunità, anche se lungo i secoli tante cose sono mutate a seguito di unioni e divisioni.
L’abitato di Costa di Mezzate è ora dominato dal "Castello dei Conti Vertova nobili Camozzi " che, sorgendo a mezza costa del Colle San Geminiano, costituisce l’elemento di maggior spicco del paese. Esso fu eretto fra il 1160 e il 1170 sul luogo dell’antica rocca da Albertus Albertonis de Vertua (Vertova), che nella scala nobiliare era equiparato a valvassore, per provvedere alla difesa di Bergamo nella guerra contro il Barbarossa (lega di Pontida).
Come si può immaginare il Castello e la sua storia furono fondamentali per il paese di Costa di Mezzate, così come in tempi più recenti divenne anche il "Palazzo Gout".
Questo palazzo che si trova in posizione adiacente ma sottostante al castello, fu in origine la "Casa torre degli Zoppi", nobile famiglia inviata dal Comune di Bergamo con la valenza nobiliare dei valvassini, che la edificarono nel XIII – XIV secolo, ampliata nel XVI tanto da essere poi definita "Pavione".
    A A

Numeri telefonici di pubbico interesse

Consulta l'elenco

Contatti

Municipio
Via Roma,19
24060 Costa di Mezzate (BG)
Tel. 035.681004
Fax 035 684092
comunecostadimezzate@pec.it
amministrazione@comune.costadimezzate.bg.it